Libri presentati dai Lettori - SchedeLiteracy Meeting Nazionale 2020News

La grande cecità – al Literacy 2020

La grande cecità

Il cambiamento climatico e l’impensabile

di Amitav Ghosh

pubblicato nel 2017 per Neri Pozza

Per il Complexity Literacy (Web) Meeting 2020, Simonetta Simoni – psicosociologa delle organizzazioni, consulente, formatrice ed editore per passione della divulgazione – presenta come Lettrice, in un dialogo con Simonetta Tunesi – chimica ambientale, consulente ambientale, socia e attivista di Legambiente – il Libro:

La grande cecità

Chi è l'Autore:

Amitav Ghosh è uno scrittore, giornalista e antropologo indiano. Nato a Calcutta, figlio di un diplomatico, Ghosh è cresciuto tra Bangladesh (allora Pakistan orientale), Sri Lanka, Iran e India. All’età di 13 anni è entrato nella Doon School di Dehradun, mentre la famiglia si era trasferita in Iran. Ha poi frequentato il prestigioso St Steven’s College di Delhi, dove ha studiato storia (BA) per poi passare all’antropologia sociale per il biennio di specializzazione (MA). Dopo la laurea ha proseguito gli studi a Oxford, grazie a una borsa di studio in antropologia presso il St Edmund Hall di Oxford. La sua tesi di dottorato verteva sui rapporti di invidia in un villaggio egiziano dell’Alto Delta, poi descritto nello Schiavo del manoscritto. Tornato a Delhi, ha lavorato come giornalista e antropologo prima di trasferirsi brevemente in Kerala e poi negli Stati Uniti, dove ha conosciuto la moglie Deborah Becker. Per lungo tempo ha insegnato scrittura creativa alla Columbia University di New York ed è stato corrispondente per il New Yorker. Nel 2018 ha ricevuto il Premio Jnanpith, tra i più importanti riconoscimenti letterari indiani. Oggi Ghosh vive tra New York e Goa. Ghosh, definito “il più grande scrittore indiano di lingua inglese”, lavora come antropologo e giornalista. (da Wikipedia)

Breve descrizione dei contenuti del Libro (dalla bandella laterale):

Nei primi anni del XXI secolo Amitav Ghosh lavorava alla stesura de “Il paese delle maree”, il romanzo che si svolge nelle Sun-darban, l’immenso arcipelago di isole che si stende fra il mare e le pianure del Bengala. Occupandosi della grande foresta di mangrovie che le ricopre, Ghosh scoprì che i mutamenti geologici che ciclicamente vi avvenivano – un argine poteva sparire nell’arco di una notte, trascinando con sé case e persone – stavano diventando qualcos’altro: un cambiamento irreversibile, il segno di un inarrestabile ritrarsi delle linee costiere e di una continua infiltrazione di acque saline su terre coltivate. Che un’intera area sotto il livello del mare come le Sundarban possa essere letteralmente cancellata dalla faccia della terra non è cosa da poco. Mostra che l’impatto accelerato del surriscaldamento globale è giunto ormai a minacciare l’esistenza stessa di numerose zone costiere della terra. La domanda, per Ghosh, nacque perciò spontanea. Come reagisce la cultura e, in modo particolare, la letteratura dinanzi a questo stato di cose?

Ecco perché Simonetta Simoni consiglia la lettura di questo libro:

Ho letto la maggior parte dei romanzi di Ghosh, un autore che amo molto e che seguo da anni. Consiglio questo libro perché è denso di riflessioni ed esempi sull’intreccio tra letteratura e scien-za che, partendo da una tradizione che risale al Settecento, non è oggi rintracciabile né in qualità né in quantità nella narrativa contemporanea. Ghosh ci fa riflettere sull’uso del linguaggio, sulle forme ibride di comunicazione che stanno emergendo e che, auspicabilmente, ci permetteranno di trovare una via di uscita dal tunnel della Grande Cecità culturale dell’Antropocene. Una condi-zione che gli scrittori hanno contribuito ad alimentare, più o meno consapevolmente.

Scarica la scheda del libro “La grande cecità”:

Per sapere di più sull’evento di presentazione del libro:

CLICCA QUI!

Per approfondimenti:

Guarda il libro online

Leggi cosa dice del libro Ugo Morelli in Doppio Zero

Guarda la video-intervista a Amitav Ghosh per “Internazionale”:

per informazioni:
complex.institute@gmail.com

Cell. +39-327-3523432

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.