Literacy Meeting 2017Network AnalysisNewsReti

Complexity Literacy References 2017 – La rete delle reti di libri sulla complessità

rete delle reti di libri Literacy References

La rete delle reti di libri sulla complessità

Ai partecipanti al Literacy è stato chiesto, al termine di ogni presentazione, di esprimere tre letture suggerite (references) in connessione al libro presentato. Il risultato: una rete di 228 libri. Ecco le infografiche che Massimo Conte ha realizzato elaborandone i dati

Introduzione

Durante il Complexity Literacy Meeting 2017, evento organizzato dal Complexity Institute ad Abano Terme (Pd) lo scorso Novembre 2017, sono stati presentati 12 libri legati ai temi della complessità.

Autore, Titolo

Presentato da
Dell’Aversana, “NEUROBIOLOGICAL BACKGROUND OF EXPLORATION GEOSCIENCES”

Paolo Dell’Aversana

Slow Medicine, “LE PAROLE DELLA MEDICINA CHE CAMBIA” Antonio Bonaldi
Magnani, “PERSONE E RISULTATI” Andrea Magnani
Goisis, “DIONISO E L’EBBREZZA DELLA MODERNITÀ” Enrico Cerni
Watzlawick, “PRAGMATICA DELLA COMUNICAZIONE UMANA” Marinella De Simone

Formica, “ENTREPRENEURIAL RENAISSANCE”

Piero Formica
Fumarco, “LE VIE DELLA COMPLESSITÀ” Marco Bevilacqua
Gnudi, “LA GESTALT NELLE ORGANIZZAZIONI” Franco Gnudi
Pinkola Estés, “DONNE CHE CORRONO COI LUPI” Marco Matera
Floridi, “LA QUARTA RIVOLUZIONE” Simonetta Simoni

Merciai, “LA PSICOANALISI NELLE TERRE DI CONFINE”

Eusebio Balocco

Bakewell, “AL CAFFÈ DEGLI ESISTENZIALISTI”

Giuseppe Zollo

 

Ai partecipanti è stato chiesto al termine di ogni presentazione di esprimere tre parole chiave (keywords) e tre letture suggerite (references) in connessione al libro illustrato. Un primo articolo relativo alla rete delle parole chiave è stato già pubblicato.

Massimo Conte – Instructional Designer e Formatore – ha elaborato i dati e realizzato le infografiche che seguono.

La Rete delle References è molto densa; in blu sono riportati i 12 libri presentati e discussi, mentre in arancione sono indicati i libri suggeriti come letture in connessione a questi 12, in base all’opinione dei partecipanti.

 

Come funziona la rete interattiva:

  • passando il mouse su un nodo, si attivano le connessioni tra questo e i nodi vicini;
  • utilizzando il campo in alto a sinistra, cliccando sulle frecce o inserendo un numero, è possibile ridurre i nodi visualizzati;
  • cliccando su “+” e “-” oppure utilizzando la rotella del mouse è possibile fare zoom in o zoom out su determinate zone della rete.

Ecco un esempio di come è possibile navigare nella rete interattiva pubblicata più in alto in questo articolo.

Premessa importante: si tratta di un lavoro qualitativo, svolto su un piccolo numero di input; gli oltre 30 partecipanti al meeting hanno indicato in tutto 228 altri libri collegati ai 12 libri principali presentati.

Lo scopo di questo lavoro è quindi quello di fornire spunti di lettura, suggestioni, percorsi per approfondire. Ma, dato il taglio dell’iniziativa, l’insieme dei libri suggeriti non è (e non potrebbe assolutamente essere) esaustivo.

Se navighi tramite computer, all’interno dell’infografica che segue clicca sull’immagine di ogni libro per scaricare in formato pdf l’elenco di letture suggerite in connessione al libro stesso.

Clicca qui per scaricare l’elenco completo di letture suggerite per i 12 libri.

 

 


Letture_suggerite_DellAversana Letture_suggerite_SlowMedicine Letture_suggerite_Magnani Letture_suggerite_Goisis Letture_suggerite_Watzlawick Letture_suggerite_Formica Letture_suggerite_Fumarco Letture_suggerite_Gnudi Letture_suggerite_Pinkola-Estés Letture_suggerite_Floridi Letture_suggerite_Merciai Letture_suggerite_Bakewell

Esplorando la rete

Una rete – ogni rete – in quanto insieme di nodi connessi, è costituita da un centro più o meno denso e da alcune periferie. Proviamo ora navigare in questo micro-mondo dei suggerimenti di lettura espressi dai partecipanti al Complexity Literacy Meeting, concentrandoci sui libri-connettori, ovvero le letture suggerite (nodi in arancione) che connettono tra loro i 12 libri principali (nodi in blu) presentati durante l’evento.

I cluster centrali

Al centro della rete troviamo un cluster di libri, costituito dai quattro testi presentati al Complexity Literacy di Dell’Aversana, Merciai, Formica, Slow Medicine.

Un secondo cluster è costituito dai libri di Slow Medicine, Watzlawick e Bakewell.

Un terzo sottogruppo è costituito dai libri di Formica, Watzlawick e Floridi.

 

Ai confini della galassia: i ponti tra la terra di mezzo e i nodi estremi

Il libro di Floridi unisce una delle zone periferiche della rete, costituita dai libri di Fumarco e di Goisis.

 

All’estremo opposto della rete troviamo il libro di Magnani, che è tenuto unito al resto della rete grazie alla connessione con il testo di Dell’Aversana.

Nella seguente matrice interattiva è possibile vedere l’elenco completo dei libri suggeriti. Utilizzando i filtri sulla destra, è possibile selezionare e filtrare i libri ricercati.

Buone letture complesse!

 


 

>> Guarda i libri presentati nel 2017: clicca qui! 

>> Esplora il Complexity Literacy Network: clicca qui!

per informazioni:
complex.institute@gmail.com

Cell. +39-327-3523432

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.