ComplessitàSaggi

“How Nature Works” by Per Bak

Per Bak: “How Nature Works”

Per il Complexity Management Literacy Meeting 2014, Felice Russo – laurea in fisica nucleare, Probe Yield Data Manager in LFoundry e partecipante alla Complexity Management Summer School del 2014 – ha presentato come Libro consigliato

How Nature Works. The Science of Self-Organized Criticality” di Per Bak

pubblicato nel 1996

Ecco la presentazione di Felice Russo al Complexity Management Literacy Meeting di Fiesole:

Ecco perché Felice Russo consiglia questo libro:

Lo studio dei sistemi complessi è uno studio della fisica di frontiera. Ad oggi è stato fatto tanto lavoro per cercare di trovare delle classi di universalità e dei modelli rappresentativi di tali sistemi. Ma rimane ancora tanto lavoro da fare. Un esempio per tutti: solo sulla definizione di complessità è possibile trovarne decine e decine a seconda dei ricercatori, università, istituti, scuole di pensiero, etc .

Se partiamo dall’assunto di conoscere che cosa è il caos e cosa è l’ordine, per i fisici un sistema complesso è un sistema che si trova alla soglia del caos, cioè un sistema che si porta fuori dall’equilibrio, dove vige l’invarianza di scala (autosomiglianza frattale) e non è soddisfatta l’ipotesi di ergodicità (nel senso che il sistema non esplora lo spazio delle fasi in maniera efficiente – attrattore strano). In questa regione piccole perturbazioni si possono ripercuotere velocemente su tutto il sistema. Esso è in bilico tra l’ordine e il disordine.

Un sistema può essere portato al confine del caos variando un opportuno parametro di controllo (transizioni di fase) o disegnando dei sistemi altamente tollerabili ad eventi disastrosi che diventano molto robusti ma allo stesso tempo fragili (HOT –highly optimized tolerance).

Un’altra classe di sistemi è quella che si porta al confine del caos in modo del tutto autonomo senza che nessuno intervenga dall’esterno (evoluzione). In questo caso si parla di sistemi SOC (self organizing criticality), cioè di sistemi che si auto-organizzano per stare in uno stato critico (orlo del caos) lontano dall’equilibrio. Il fisico che ha studiato questi sistemi è stato Per Bak che per primo coniò il termine SOC e che nel 1996 scrisse il libro “How Nature Works” per far conoscere anche ai non addetti ai lavori in cosa consistesse il modello SOC e quali fenomeni naturali potesse spiegare (terremoti, evoluzione, vita, mente, terremoti stellari, brillantamenti solari…).

Di sicuro si tratta di un libro ormai storico che ha gettato le basi del modello auto-organizzativo dei sistemi complessi.

SCARICA LA SCHEDA DEL LIBRO – PER BAK – FELICE RUSSO

per informazioni:
info@complexityinstitute.it
franciscovarelaproject@gmail.com

Cell. +39-327-3523432